Reperibilità 24 ore su 24, 7 giorni su 7

Reperibilità 24 ore su 24, 7 giorni su 7

Dispersione delle ceneri: come funziona?

La cremazione rappresenta il processo mediante il quale le spoglie mortali di un individuo vengono incenerite e successivamente collocate all’interno di un’urna cineraria. Secondo la legge italiana, quest’ultima può essere tumulata in un cimitero oppure conservata in una residenza privata, previa richiesta. La dispersione delle ceneri, invece, può avvenire solo in luoghi specifici e seguendo precise indicazioni.     

Autorizzazione alla dispersione delle ceneri    

Per autorizzare la cremazione e la dispersione delle ceneri, è necessario che il defunto abbia espressamente manifestato tale volontà attraverso il testamento. Oppure tramite una dichiarazione autografa o resa di fronte a pubblici ufficiali. In alternativa, la decisione può essere comunicata con una dichiarazione verbale ad un congiunto o ad un parente di primo grado oppure mediante una dichiarazione sottoscritta presso un’associazione di cremazione.     

Prima di procedere con la dispersione, è obbligatorio ottenere l’autorizzazione del territorio competente. E’ necessario presentare la domanda al Sindaco del Comune in cui è avvenuto il decesso, al Comune di residenza del defunto in caso di decesso in un altro Comune o Regione, o al Comune dove sono state tumulate le ceneri.  

Disposizioni legislative 

L’articolo 411 del Codice penale stabilisce che lo spargimento delle ceneri di un defunto può essere eseguito solo se autorizzato dall’ufficiale dello stato civile. Costituisce reato la dispersione non autorizzata o l’esecuzione con modalità diverse da quelle indicate dal defunto. 

La legge italiana specifica che la dispersione delle ceneri può avvenire solo in luoghi autorizzati, come ad esempio in un’apposita area del cimitero, denominata Giardino delle Rimembranze. Per le aree private o naturali, la dispersione in mare è consentita solo oltre un miglio dalla costa e previa comunicazione alla Guardia Costiera. La legge impone, inoltre, il divieto di dispersone delle ceneri nei centri abitati.  

Insomma: non è possibile disporre arbitrariamente delle proprie ceneri. Il personale della ditta Golfieri, grazie all’esperienza acquisita in tanti anni di servizio, saprà fornirvi tutte le informazioni ed indicazioni al momento della definizione del rito funebre.

Condividi l’articolo